Anci Sardegna: appello all’Assessore degli Enti Locali Erriu, alla Giunta ed al Consiglio Regionale per evitare i tagli ai trasferimenti regionali per il 2014

Facendosi interprete delle proteste dei Comuni sardi per i pesanti tagli al Fondo Unico regionale 2014, ANCI Sardegna ha chiesto un incontro urgente al Presidente Pigliaru ed agli Assessori Regionali agli Enti Locali, Erriu,  ed alla programmazione, Paci,  al fine di chiedere un intervento immediato con proposta da presentare alla Giunta e quindi al Consiglio Regionale, per quanto riguarda il ripristino delle dotazioni finanziarie 2013 in favore dei Comuni in seguito ai tagli insostenibili dei finanziamenti regionali per il 2014.  

Per quanto riguarda il solo Fondo Unico 2014, con la Finanziaria approvata a gennaio 2014, il taglio accertato ammonta a ben 55 milioni di euro, considerato che all’interno sono state ricomprese le somme di cui all’addizionale ENEL (pagamento delegato dallo Stato alla Regione per un importo complessivo di 49.128.138,00, di cui 28 milioni e 303mila relative ai soli Comuni) e le somme destinate al personale dell’ex Comunità Montane (euro 5.588.617,00) che, nell’esercizio finanziario 2013, avevano appositi stanziamenti nel bilancio regionale.

Dai primi calcoli un Comune come Cagliari rischierebbe di avere 3 milioni e mezzo di euro in meno, mentre un Comune di 2300 abitanti circa 40mila euro in meno. Stime pesanti per i i Comuni sardi già alle prese con i pesanti tagli della Spending review.

La nomina ad Assessore Regionale agli Enti locali del Presidente ANCI Sardegna Cristiano Erriu rappresenta in questo momento un importante punto di riferimento in questa sacrosanta richiesta dei Comuni sardi che, altrimenti, rischiano di non chiudere i Bilanci 2014 o di tagliare i servizi in essere

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Tel: 070666798 - Fax: 070660486
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy