ANPI e Comune di Sardara – Mostra “Sardegna e Resistenza, il contributo dei sardi alla lotta di Liberazione”

L’ANPI del Medio Campidano ha deciso di realizzare una mostra, a Sardara presso la “Casa Pilloni”, che fu di Emilio, medico Partigiano in Valtellina.

Il titolo sarà: “Sardegna e Resistenza, il contributo dei sardi alla lotta di Liberazione”.

Per raggiungere l’obiettivo si è lanciato un bando per la raccolta di materiale originale.

La mostra sarà aperta dal 1° aprile al 3 maggio 2015. Nella struttura comunale, centro servizi in uno spazio polivalente, sono disponibili spazi espositivi, spazi per la multimedialità e la didattica, la biglietteria con bookshop.

Successivamente, la mostra potrà essere trasferita e realizzata in altri Comuni, se questi daranno la disponibilità di locali adeguati e i proprietari del materiale saranno favorevoli ad un nuovo allestimento.

Il titolo non è casuale: si sta lavorando molto per focalizzare il contributo del sud e dei meridionali alla lotta di  Liberazione.

Si ricorda il libro pubblicato in Piemonte “Meridionali e Resistenza – il contributo del sud alla lotta di Liberazione in Piemonte 1943-1945” e il convegno di Napoli dello scorso mese di gennaio “Il contributo del Mezzogiorno alla Liberazione d’Italia”.

Come base di partenza, oltre al materiale sull’Antifascismo e la Resistenza dell’ANPI Medio Campidano, si utilizzerà quello messo a disposizione dallo studioso dei Martiri sardi delle Fosse Ardeatine, Martino Contu, che comprende, non solo il tema delle fosse Ardeatine, ma anche dei deportati. In particolare quello relativo agli IMI (Italiani Militari Internati). Martino Contu è, in Sardegna, il referente regionale dell’ANRP (Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, dall’Internamento, dalla Guerra di Liberazione e loro familiari). L’ANRP metterebbe a disposizione sia dei pannelli sugli IMI sia oggetti e documenti da inserire, per protezione, all’interno di vetrina.

Alla mostra saranno coinvolti privati cittadini, Istituzioni, enti e associazioni, per raccogliere altro materiale da aggiungere a quello messo a disposizione come base della mostra. Come strumento di acquisizione del nuovo materiale si è deciso di predisporre un bando che si può leggere qui sotto.

Bando per la raccolta di materiale per la mostra “Sardegna e Resistenza, il contributo dei sardi alla lotta di Liberazione”.

L’A.N.P.I. Medio Campidano in occasione delle celebrazioni per il 70° anniversario della Liberazione intende organizzare una serie di eventi nel territorio per ricordare i valori della Resistenza, fondanti della nostra Repubblica, pilastri della nostra Costituzione.
Tra le iniziative in programma, l’A.N.P.I. Medio Campidano intende organizzare una mostra di testi, immagini, video e oggetti relativi alla Resistenza e alla lotta di Liberazione.
Per questo si rivolge a associazioni, enti e privati cittadini per raccogliere:
- documenti (originali o digitali)
- fotografie (originali o digitali)
- filmati d’epoca o interviste (in qualunque formato)
- audio d’epoca o interviste (in qualunque formato)
- testimoni (da poter intervistare)
inerenti indicativamente al periodo storico 1922-1945, attinenti alle seguenti macro-tematiche:
- fascismo
- antifascismo
- seconda guerra mondiale
- deportazione
- Resistenza
- Liberazione
L’ A.N.P.I. Medio Campidano eseguirà copie grafiche e digitali di qualità per ogni fonte, lasciando ogni diritto e proprietà agli archivi, fondi, raccolte pubbliche e private di provenienza. Il materiale riprodotto (graficamente e digitalmente) sarà utilizzato, previa autorizzazione dei proprietari, per l’esposizione e per la realizzazione di una piattaforma digitale.
Per la raccolta del materiale, la cui scadenza è fissata al 31 marzo 2015, si dovrà contattare l’ANPI Medio Campidano ai seguenti recapiti:
Carlo Marras, e-mail: camarras@tiscali.it – cellulare: 3480985857

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Tel: 070666798 - Fax: 070660486
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy