CORECOM Sardegna – Informativa obblighi pubbliche amministrazioni

Con una lettera inviata dal Presidente Giorgio Atzori, il Corecom Sardegna, cui le disposizioni attuative della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie attribuiscono compiti di vigilanza sulla corretta ed uniforme applicazione della suddetta disciplina, richiama l’attenzione delle Amministrazioni Pubbliche sulla necessità di attenersi scrupolosamente alle disposizioni di cui all’art. 9 (Disciplina della comunicazione istituzionale e obblighi di informazione) della legge n. 28/00, che, testualmente, recita:

Dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla chiusura delle operazioni di voto è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni.

Considerato che la convocazione dei comizi elettorali per l’elezione del Presidente della Regione e del XV° Consiglio regionale della Sardegna è avvenuta con decreto del Presidente della Regione del 28.12.2013, pubblicato sul B.U.R.A.S del 2.01.2014, il divieto di cui sopra è operante e, pertanto, al fine di evitare, per quanto possibile, eventuali contestazioni, si invitano le suddette Amministrazioni ad effettuare, esclusivamente, la comunicazione di contenuto strettamente istituzionale e funzionale all’operatività dell’Ente, rammentando, altresì, che questa deve rivestire oltre il carattere della indispensabilità anche quello dell’impersonalità.

 

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Tel: 070666798 - Fax: 070660486
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy