Dl. PA – Public Policy, rinviata al 2015 la Centrale Unica di Committenza per i Comuni non capoluogo

In Commissione Affari Costituzionali alla Camera è stato approvato un emendamento al dl Pa, che rinvia di un anno il ricorso alla Centrale Unica di Committenza per i Comuni non capoluogo: le misure entreranno in vigore il primo gennaio 2015 quanto all’acquisizione di beni e servizi e il primo luglio 2015 quanto all’acquisizione di lavori.

La proroga potrà sbloccare (anche se dalla data di pubblicazione della conversione in legge del Dl n. 90 che ora è in discussione appunto in Parlamento) la ripresa degli acquisti che avevano subito uno stop con il Dl 66/2014: l’Autorità Nazionale Anticorruzione infatti, nonostante le richieste di ANCI e l’accordo in Conferenza Stato-Città, ha deciso di non rilasciare i Cig (codici identificativi delle gare) ai Comuni non capoluogo.

Il Presidente dell’ANAC aveva inviato il 17 luglio scorso una lettera al Ministro dell’Interno e al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, in cui veniva ribadito che – nonostante l’accordo raggiunto tra ANCI e Governo,  in Conferenza Stato-Città il 10 luglio scorso sulla concessione del Cig – “ai Comuni non capoluogo che dal 1° luglio non abbiano potuto ricorrere con le attuali modalità previste, ancora in gran parte da attuare, alle acquisizioni suddette, a prescindere dalla tipologia e dal valore”, l’Autorità “doveva opporre il diniego al rilascio dei CIG nei confronti di tutti i soggetti che non agiscano in ottemperanza alla norma” auspicando un “urgente intervento normativo che disponga la proroga dei termini così come definiti nell’intesa”.

A tal proposito, ANCI Sardegna ha posto, ancora una volta, il problema della vigenza della norma regionale di rinvio al 1 gennaio 2015 (disposto con il comma 32, dell’art. 1 della L.R. n.7/2014). Il Presidente ANAC, infatti, pur in presenza  di un intervento normativo regionale che ha disposto la proroga dei termini, non ha proceduto in merito.

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Tel: 070666798 - Fax: 070660486
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy