Documento ANCI sulla riforma della rete ospedaliera della Sardegna

L’ANCI Sardegna e i Sindaci dei Comuni aventi nel proprio territorio una o più strutture ospedaliere, riuniti in assemblea a Oristano, in data odierna, per discutere della riforma regionale della sanità ospedaliera, con il presente documento, adottato a voti unanimi,

 PREMESSO

 CHE una riforma seria, coerente, umana e integrata della rete ospedaliera della Sardegna è oggi più che mai necessaria;

 CHE la riforma deve tenere nella giusta e dovuta considerazione le specificità insediative della Sardegna: aree urbane, aree rurali, aree montane, piccole isole e centri turistici;

 CHE la riforma deve tener conto della situazione nelle aree più marginali della Sardegna, così come definiti dai documenti della Strategia Nazionale delle Aree Interne (SNAI),

 CHE, al contempo, la riforma deve potenziare i poli delle aree urbane con servizi di avanguardia e di alta specializzazione

 Tutto ciò premesso,

CHIEDONO

 un approfondimento, nella competente Commissione del Consiglio Regionale, delle istanze provenienti dai territori con la finalità di dare coerenza alle logiche della riforma, nell’individuazione delle sedi disagiate e con situazioni specifiche specialmente nelle aree montane, oltre alla specificazione precisa dei compiti degli ospedali di comunità;

 A tal fine è necessario l’avvio di nuove audizioni con ANCI, CAL e i sindaci dei territori interessati,

 I Sindaci

SI OPPONGONO

 a ogni ipotesi di depauperamento dei servizi sanitari nelle aree interne e nelle aree disagiate. Posizione che deve diventare scelta strategica fondante della Regione Sardegna per avviare politiche serie e concertate investimento contro lo spopolamento e la desertificazione umana, sociale e civile.

 Anci Sardegna e i Sindaci

SOSTENGONO

invece tutti gli sforzi contro gli sprechi, le inefficienze e la disorganizzazione: negli acquisti, nelle forniture di beni e servizi, nella gestione del personale, nella spesa farmaceutica.

Si chiede pertanto alla Giunta e al Consiglio Regionale di rivedere il calendario dei lavori di esame del testo di legge per riaprire un confronto serio, franco e leale coi territori e coi rappresentanti politici degli enti locali.

Oristano, 10 luglio 2017

 

Emiliano Deiana         Presidente ANCI Sardegna e Sindaco Bortigiadas
Massimo Zedda          Sindaco Città Metropolitana di Cagliari e Sindaco Cagliari
Andrea Soddu Sindaco Nuoro
Andrea Lutzu Sindaco Oristano
Nicola Sanna Sindaco Sassari
Mario Bruno Sindaco Alghero
Luigi Mastino Sindaco Bosa
Paola Massidda Sindaco Carbonia
Paola Argiolas Assessore Carbonia
Salvatore Masia Sindaco Cheremule
M. Gabriella Pinna Consigliere Comunale Ghilarza
Andrea Piroddi Sindaco Ilbono
Luca Pilia Sindaco Isili
Antonio Sau Sindaco Ittiri
Luca Carlo Montella Sindaco La Maddalena
Sandra Aresu Assessore Lanusei
Renato Pilia Assessore Lanusei
Marco Falchi Sindaco Muravera
Francesco Mura Sindaco Nughedu Santa Vittoria
Marco Murgia Sindaco Ozieri
Domenico Gallus Sindaco Paulilatino
Antonio Sechi Consigliere Paulilatino  
Carlo Tomasi Sindaco San Gavino Monreale  
Luigi Tedeschi Sindaco San Vero Milis  
Anita Pili Sindaco Siamaggiore  
Mario Tendas Sindaco Solarussa  
Giovanni Arru Sindaco Sorgono  
Pietro Arca Sindaco Sorradile  
Andrea Biancareddu Sindaco Tempio Pausania  
Gianfranco Soletta Sindaco Thiesi  

 Scarica il documento qui

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Tel: 070666798 - Fax: 070660486
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy