Milano, XXXI Assemblea annuale dell’Anci: intervento del Presidente Scano

scano

I Sindaci e gli amministratori d’Italia sono impegnati a Milano per la XXXI assemblea annuale dell’Anci.

Ieri, 5 novembre, si è svolta la XIV Conferenza nazionale dei piccoli Comuni, che ha visto l’intervento del Presidente di ANCI Sardegna, Pier Sandro Scano: “La preoccupazione e la sofferenza degli amministratori dei piccoli Comuni va trasferita nell’assemblea congressuale di domani perché da gennaio, tra nuova contabilità, patto di stabilità e unioni di Comuni, i piccoli enti si troveranno in una situazione drammatica e rischieranno di poter pagare appena gli stipendi ai dipendenti”.

“Avrei preferito una congressuale più lunga e qualche tavola rotonda in meno, perché il passaggio è cruciale per i Comuni e per l’Anci; serve quindi una discussione più vera e non liturgica”. “Dobbiamo anche dirci con franchezza che l’associazionismo deve vedere i Comuni protagonisti e non deve essere calato dall’alto, così come bisogna dire con forza che incorporare nel patto le spese per gli investimenti è una follia”. “ Di grasso che cola nei piccoli Comuni non ce n’è ma questo deve essere detto come Anci e non come Consulta dei piccoli Comuni”. “Questi sono interessi non dei sindaci dei piccoli Comuni ma dei Comuni tutti e di tutta l’Italia”.

Ancora, Scano ha lanciato una proposta: “Si introduca una norma nello statuto per cui se il presidente nazionale di Anci è il sindaco di una grande città, il vice deve essere un sindaco di un piccolo Comune o viceversa. Solo così si garantisce la pari dignità istituzionale”.

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Tel: 070666798 - Fax: 070660486
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy