Piccoli Comuni – Guerra: “Approvare norme DDL Delrio entro le elezioni di primavera

 

 ‘‘Rivolgiamo un appello a tutte le forze politiche, ai gruppi parlamentari, al Governo, affinche’ le norme relative a piccoli Comuni, Convenzioni, Unioni e fusioni, contenute nel disegno di legge Delrio divengano legge entro termini che ne consentano l’applicazione sin dalla tornata amministrativa di questa primavera’‘. Lo dice il coordinatore nazionale dei piccoli Comuni dell’ANCI Mauro Guerra, ricordando che ‘‘questa primavera saranno rinnovati i Consigli di 4.081 Comuni, tra i quali 3.647 con meno di 10.000 abitanti e 3.081 con meno di 5.000 abitanti’‘.
‘‘Questi ultimi – spiega Guerra – sono impegnati nel difficile processo di costruzione, attraverso Convenzioni, Unioni e fusioni, della gestione associata obbligatoria per tutte le funzioni fondamentali. Processo da completare entro quest’anno, ma con uno step intermedio previsto gia’ entro fine giugno. Il disegno di legge Delrio, approvato alla Camera nel mese di dicembre, interviene mettendo ordine in tutta questa materia e dando riferimenti certi, insieme a norme di semplificazione e agevolazione, alle migliaia di amministratori dei piccoli Comuni’‘.
‘‘Nello stesso disegno di legge – prosegue Guerra – vi sono norme importanti che ridanno un minimo di dignita’ democratica e di spazio di partecipazione, senza alcun onere per le finanze pubbliche, alla dimensione degli organi consiliari dei Comuni con popolazione inferiore ai 10.000 abitanti. E’ aperta anche la annosa questione del limite di mandati nei piccoli Comuni’‘.
‘‘E’ indispensabile – e’ convinto l’esponente dell’ANCI – che queste norme diventino legge in tempo utile per essere applicate sin dal turno amministrativo di primavera. Sarebbe del tutto insensato eleggere consigli dimezzati per poi approvare qualche settimana dopo  la legge che ripristina dimensioni democraticamente accettabili. Il disegno di legge e’ da due mesi all’esame del Senato, sono ormai imminenti i termini per l’indizione delle elezioni comunali. Decine di migliaia di cittadini sono impegnati nella costruzione delle liste. Hanno diritto di sapere rapidamente come saranno formati i nuovi Consigli e le Giunte, e quali saranno le regole che disciplinano Convenzioni, Unioni e fusioni. Principi elementari di serieta’ e lealta’ tra i diversi livelli istituzionali – conclude Guerra – richiedono che la legge sia approvata in tempo utile’‘.

 

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Tel: 070666798 - Fax: 070660486
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy