Registro Pubblico CUDE: un progetto che parte dalla Sardegna per arrivare in tutti i Comuni d’Italia – Lunedì 30 giugno 2014 – alle ore 10.30 – presso la sede della Provincia d’Ogliastra di Tortolì

ANCI Sardegna ha colto la necessità dei Comuni italiani di avere una rete unica di informazioni per condividere i dati non sensibili dei disabili, al fine di garantire loro la mobilità in tutta la Penisola, l’anticontraffazione dei CUDE (Contrassegno Unificato Disabile Europeo), il riconoscimento dei propri diritti non soltanto nel Comune di residenza.

La realizzazione di tale banca dati, che riunirà tutti i registri comunali, eliminerà totalmente i problemi sopradescritti, regolamenterà la materia in modo univoco e metterà la Sardegna all’avanguardia nella gestione di questa problematica di forte impatto sociale. Infatti, il progetto è fortemente sostenuto dall’ANVU (Associazione Professionale Polizia Locale d’Italia), dall’ANGLAT (Associazione Nazionale Guida Legislazione Andicappati Trasporti) e dall’Associazione RP Sardegna (Associazione Ciechi Ipovedenti Retinopatici).

Se si considera che nell’Isola sono presenti circa 95.000 invalidi (5% in più su media nazionale), di cui 65.000 disabili gravi, per un totale di circa 45.000 pass emessi, è immediatamente comprensibile come sia necessaria una maggiore regolamentazione degli stessi.

Grazie a questo ambizioso progetto la Sardegna fungerà da apripista nelle altre Regioni d’Italia.

Lunedì 30 giugno 2014 – alle ore 10.30 – presso la sede della Provincia d’Ogliastra di Tortolì, via Memeli 22- si terrà il primo incontro informativo di progetto del 2014.

 Brochure Registro Pubblico CUDE

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Tel: 070666798 - Fax: 070660486
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy