Villanovaforru aderisce alla “Notte dei Musei 2014″

Il 17 Maggio 2014 prende il via l’edizione 2014 de la  “Notte dei Musei”. La manifestazione, organizzata a livello nazionale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali  nasce per promuovere e valorizzare il  patrimonio culturale e storico presente nella nostra nazione.

L’iniziativa del Ministero di lasciare aperti i musei statali in orario notturno e gratuitamente, permette la fruizione dell’inestimabile patrimonio artistico italiano anche a chi non riesce a farlo nel normale orario di visita.

L’iniziativa “La Notte dei Musei” quest’anno è prevista per il 17 maggio 2014. La manifestazione nasce nel 2005 su idea del Ministero della Cultura e della Comunicazione Francese. Aderiranno anche Scozia, Irlanda del Nord, mentre Belgio, Serbia e le municipalità di Copenaghen, Barcellona e Bucarest amplieranno le loro proposte, ed altri enti e istituzioni sono ancora in fase di adesione.

L’Italia, attraverso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, svolgerà un ruolo di coordinamento nazionale dei propri istituti territoriali.

L’iniziativa è stata pensata per avvicinare un nuovo pubblico all’ambiente dei musei attraverso attività appositamente organizzate per questo evento. La Notte dei Musei consentirà al visitatore di dialogare con le collezioni permanenti, senza dover pensare agli orari di chiusura. I musei che aderiscono all’iniziativa, oltre ad offrire l’entrata gratuita, rimangono aperti fino a tarda notte con l’organizzazione di spettacoli e manifestazioni.

All’evento aderisce anche il Parco e Museo “Genna Maria” del Comune di Villanovaforru  attraverso il prolungamento dell’orario di apertura al pubblico del Museo Civico Archeologico dalle ore 21,00 alle ore 24,00 del giorno 17 maggio 2014  e con ingresso gratuito.

Alle ore 21,30 è prevista la conferenza “La Civiltà Nuragica secondo Giovanni Lilliu”. Relatore dott. Mauro Perra direttore del Museo. Giovanni Lilliu è stato una figura di intellettuale a tutto tondo, poliedrica e sfaccettata, che ha segnato non solo gli studi sulle antichità e l’archeologia della Sardegna ma anche la cultura e la politica isolane nel corso del XX secolo. Le sue ricerche, confluite in un numero cospicuo di pubblicazioni e monografie, hanno dato impulso agli sviluppi successivi della disciplina archeologica incentrate soprattutto sulla Civiltà nuragica. Con tali ricerche gli studi più recenti debbono confrontarsi per conoscere quanto di esse sia rimasto valido ai nostri giorni e quanto da esse sia scaturito nell’odierno rinnovamento della disciplina archeologica.

locandina

 

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Tel: 070666798 - Fax: 070660486
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy