Ministero Interno – Ampliamento SAI: Pubblicato Avviso per 3.530 nuovi posti – Biffoni “Necessario per i Comuni per poter sostenere i cittadini ucraini”

Ministero dell’Interno ha pubblicato un Avviso per la presentazione di domande di ampliamento, fino a un complessivo di 3.530 posti, da destinare con priorità all’accoglienza di nuclei familiari, anche monoparentali.

L’avviso è riservato agli Enti locali già titolari di progetti SAI per la tipologia di “accoglienza ordinaria”, i quali, nel presentare domanda, entro e non oltre le ore 18:00 di martedì 19 aprile p.v., dovranno tenere conto delle disposizioni introdotte dalla ordinanza di Protezione civile n. 872/2022, dettagliati nella nota del Servizio Centrale allegata.

L’Avviso, insieme al modello di domanda da utilizzare, sono disponibili sul sito del Ministero dell’Interno, al link https://www.interno.gov.it/it/amministrazione-trasparente/bandi-gara-e-contratti/comunicazione-ex-art-9-linee-guida-dm-18112019-rivolta-enti-locali-titolari-progetti-attivi-rete-sai-presentazione-richieste-ampliamento-3530-posti-categ-ordinari.

Così Matteo Biffoni, Sindaco di Prato e Delegato Anci per l’Immigrazione, commenta il provvedimento:

“Questo ampliamento consentirà ai Sindaci, almeno in parte, di rispondere alle urgenti esigenze di accoglienza e gestire direttamente le attività di sostegno per i cittadini ucraini. Non è questione di protagonismo, ma dobbiamo ribadire la necessità di coinvolgimento dei Comuni e dei Sindaci per garantire sui territori una buona accoglienza, anche e soprattutto in questo momento.” Prosegue Biffoni: “Auspichiamo adesso che la Rete SAI venga ulteriormente implementata, anche con un’attenzione particolare ai minori e alle persone più vulnerabili che numerosi stanno arrivando nel nostro Paese, perché è importante poter strutturare circuiti di accoglienza e integrazione, da inserire in maniera stabile nei contesti territoriali, per i cittadini ucraini, per i quali è nostro dovere pensare, purtroppo, a percorsi di mesi, anni.” Conclude: “I Sindaci, come sempre, non si tirano indietro ma devono essere dotati dei giusti strumenti per poter fare la loro parte, aiutare concretamente le persone in fuga dalla guerra e sostenere l’inevitabile ricaduta sui servizi comunali che questo comporta. L’accoglienza dei cittadini ucraini è una situazione assolutamente senza precedenti, che necessita di interventi veloci ma ben strutturati. Questo è un primo passo, ma purtroppo dobbiamo essere pronti a lavorare sul lungo periodo e su numeri mai visti prima”.

https://www.anci.it/avviso-ampliamento-sai-biffoni-necessario-per-i-comuni-per-poter-sostenere-i-cittadini-ucraini/

 

Anci Sardegna

Viale Trieste 6, 09123 Cagliari
Tel: 070669423 - 0706670115 - 070666798
Cod.Fisc.: 92016930924 - P.IVA: 02143310924
Codice destinatario fatturazione elettronica: 5RUO82D
mail: protocollo@ancisardegna.it - PEC: ancisardegna@pec.it - Cookie Policy